Posted by: Ylamar | Blog No Comments on La valigia

La valigia


Torno a scrivere una nuova canzone in italiano e non sarà un caso che  parli proprio del ritorno.

Non ci si può opporre alla propria lingua, alle proprie radici. Sono quelle che ci mantengono saldi al terreno della vita. E in quella lingua il cuore si attiva, proprio come la prima volta che abbiamo simpaticamente tentato di pronunciare la nostra prima parola e tutti con stupore si sono sorpresi felicemente nel sentirci esprimere una nostra volontà… la pappa, o forse era papà?! 🙂 ma cosa importa, Che bellezza! E’ il codice che ha il potere di risvegliare antiche emozioni. E questa canzone è proprio impregnata di antico come su una carta sbiadita dal tempo e che ne porta ancora il suo odore e una voce ne richiama il canto, a tratti roca. Ciò che è importante qui è la parola e il suo significato.

La valigia (tweet)

Uno di questi giorni, nei miei viaggi in macchina, la perfetta sede della mia cretività – forse perchè il viaggio è un po’ come un limbo in cui ci si può “permettere” di essere e fare qualsiasi cosa, ci si può forse “premiare” con una sana boccata d’aria fresca –  ma scusate…stavo dicendo. Uno di questi giorni, nei miei viaggi in macchina, mi è parso di sentire nel profondo che cosa intendesse Elisa nella sua canzone “Rock your Soul” … all I want is to rock your soul ovvero tutto ciò che desidero è scuotere la tua anima…  Scuotere l’anima, la mia e chissà che non scuota anche quella di  chi desidera cambiare, attraverso l’autenticità di un’emozione, un semplice sorriso o un semplice pianto, una semplice melodia su di una  semplice canzone. E proprio in quell’occasione fuori dal tempo, da una frase inglese pronunciata a voce alta  in italiano, si è risvegliato quel qualcosa di antico che vive dentro di me.

Buongiorno!

Ilaria

No Comments

    Leave a Reply